Stivali Mbt Tenga

Anche una volta in posizione, spazio proprio non ce n E la torretta del Dardo mi è parsa pure peggio.Di quella visita mi rimangono impresse tante cose, belle e brutte. Fra le brutte, l di una piastra di corazza della “gonna” di un Ariete del 132 che stava su letteralmente grazie ad un vecchio chiodo arrugginito inserito nel giunto e storto alla meglio per farlo tenere.Secondo me e necessario porsi alcune domande sul ruolo futuro del Centauro 2.Potrà fare il cacciacarri? Contro quali carri potrà essere effettivamente impiegato mantenendo un buona percentuale di sopravvivenza? Sara relegato al solo ruolo di supporto di fuoco per la fanteria? Per il ruolo di supporto alla fanteria non sarebbe più utile veicolo con un mortaio automatico tipo NEMO coadiuvato da un cannone da 25mm? veramente necessario acquisire una nuova flotta di veicoli cacciacarri se non riusciamo a mantenere un flotta di MBT in servizio e aggiornata a dovere? Non sarebbe meglio assegnare questi veicoli ai reggimenti di fanteria media dotati di freccia anziché alla cavalleria?Secondo me se si vuole avere un veicolo per la ricognizione questo deve essere anche non troppo appariscente (leggasi grande/ingombrante), non si può richiedere allo stesso veicolo di fare anche il cacciacarri con un pezzo da 120mm. Tale veicolo risulterebbe troppo ingombrante e/o appariscente rispetto al basso profilo richiesto per la ricognizione, e troppo leggero e/o poco corazzato per poter affrontare degli MBT.Sono delle mie riflessioni, poi non prendendo noi le decisioni, ognuno di noi può arrivare a conclusioni molto diverse fra loro.

( Trombetta da Beirut, Europa, 8 giugno) Una guerra civile guerreggiata a sfondo confessionale è in corso in alcuni territori della Siria. In particolare in quelli a maggioranza sunnita attorno alla regione montuosa nord occidentale, abitata tradizionalmente dagli alawiti, branca dello sciismo e a cui appartengono i clan al potere da quarant’anni. Padre Paolo Dall’Oglio, gesuita romano, da più di tre decenni in Siria e fondatore della comunità monastica di Mar Musa a nord di Damasco, parla di quel che ha visto con i propri occhi nella regione a ovest di Homs, nella Siria centrale e al confine col Libano, durante otto giorni, tra la fine di maggio e i primi di giugno, passati nei territori controllati dai ribelli sunniti continua a leggere..

Mosca, a causa dei vincoli di bilancio e delle sanzioni internazionali, potrebbe aver deciso di modernizzare migliaia di veicoli piuttosto che costruirne di nuovi. Ciò non significa necessariamente che ci saranno ritardi nelle forniture dei T 90MS o degli Armata. Resta incerto il destino dei quattromila mezzi radiati dall russo.

Lascia un commento