Mbt Collezione Autunno Inverno 2014

Si sbuca sulla strada principale della zona che si prende in salita, cio verso sinistra. Al km 12.5 si arriva alla Malga Coredo Vecia (metri 1622) dove finisce la salita ed incomincia un’altrettanto impegnativa discesa. Ripido sterrato a destra della malga e poi sempre pi facile fino a 7 Larici (km 19)..

Come fossimo ancora al momento in cui a sorpresa si fa scoprire protagonista diUomini e Donne. Lui meraviglia così, e talvolta anche per le giocate, e per mille altri motivi che c’entrano con il pallone oppure no. C’entrano con lui, però: il calcio gli ruota intorno se riesce a tenere il ritmo.

Le sue caratteristiche di armamento, protezione e mobilità si riflettono sul fattore peso, che negli anni Cinquanta e fino agli anni Sessanta veniva assunto come criterio per una distinzione in carri leggeri, medi e pesanti. In seguito, i principali eserciti hanno concentrato il loro interesse su un carro di medio tonnellaggio, definito nella terminologia militare internazionale come MBT (Main Battle Tank, “carro da combattimento di base”), in Francia char de combat, in Germania Kampfpanzer, in Spagna Carro de combate (già Tanque) e in URSS più semplicemente TANK. Sono i mezzi di questa classe che costituiscono attualmente il nerbo di tutti gli eserciti di una certa importanza.

L’assistenzaOvviamente, ci siamo presentati alla prima occasione al punto vendita dove era stato fatto l’acquisto. Prevedibili le osservazioni della cortese venditrice ”non era mai successo prima”, ‘uso inadeguato” (sì, avevamo scalato una cima dell’Himalaya con le MBT. Etc.

Il T 14 è protetto dalla tecnologia attiva universale Afganit, sistema che utilizza un radar doppler per rilevare i proiettili in arrivo, come granate e missili. Rilevato il proiettile, la difesa lancia un razzo intercettore per distruggere il corpo in arrivo. Secondo i russi, questa sarebbe la protezione definitiva contro gli elicotteri Apache.

Infine l’editor. L’approccio, rispetto al capostipite, ci è sembrato assai più intuitivo ed immediato e, se questa è la direzione intrapresa, possiamo confidare che diverrà uno strumento adoperato da un numero sempre maggiore di utenti. La possibilità di predisporre gruppi di unità e checkpoint con pochi click del mouse è fenomenale.

L Nera o Chyorny Oryol in russo, è probabilmente rimasto un prototipo anche se tutte le informazioni che lo riguardano sono classificate. Sappiamo che il suo telaio si basa sul T 80U, anche se lo scafo è leggermente più lungo. La sua corazza frontale è di tipo reattiva esplosiva di nuova concezione.

Lascia un commento