Mbt Ajabu M Black

Il centro storico di Pordenone è un “cantiere” sempre aperto, con attività che aprono e chiudono a velocità sorprendente. Non c’è più il negozio aperto dal nonno, che passava l’attività al figlio e poi al nipote, sopravvivendo per decenni. Fino a vent’anni fa non c’erano alternative: se volevi comprare qualcosa andavi in centro.

Ha segnato, in carriera. Più di sessanta gol. Abbastanza per avere di più, se non fosse riuscito a farsi ricordare più per i colpi di testa e per le sue provocazioni. L’uomo immagine di questa squadra è il ligure Mirko Celestino, ex pro della strada, che considera la nostra provincia come sua seconda casa, visto che in bergamasca ci ha vissuto a lungo nel corso della sua carriera.”Sono stato qua 20 anni, adesso sono ritornato a casa da 6, ma non posso dimenticare la gente di questa terra che mi ha aiutato a crescere. Si prospetta una bellissima gara, che ho già vinto un paio di volte: l’età è avanzata e ci sono giovani promettenti, ma proverò a fare il meglio sfruttando la mia esperienza e il buon rendimento sulle lunghe distanze. La tecnica è diversa dalla strada alla mtb: guidare un mezzo diverso non è stato facile, su percorsi tecnici e in discesa, dove la difficoltà si faceva sentire nonostante fossi un grande discesista su strada.

Allenarsi di fronte alla propria immagine grintosa e dinamica fa subito sentire più allenate e in forma dice Viviana Ghizzardi. Se poi il tappeto vi mette anche in competizione con voi stesse, come questo di Proform con 3 programmi ad hoc (1.499 euro), il vostro risultato sarà. Al quadrato!.

Si trattava di un carro superpesante da 188 tonnellate; dato il peso, i cingoli dovevano essere larghi 1 metro per muovere una tale massa sul campo di battaglia: sacrificando la mobilità, si puntava quindi su enormi spessori della corazzatura e sull di un armamento di calibro elevatissimo per un carro armato dell e superiore anche a quello montato sugli MBT attuali. In particolare, l principale avrebbe dovuto essere il 12,8 cm KwK 44 di origine antiaerea (montato anche sullo Jagdtiger) o il pezzo da 15 cm KwK 44, accoppiati con un 7,5 cm KwK 44 per l dei bersagli meno cospicui. La trasmissione, secondo i criteri di progettazione di Porsche, era elettrica: il motore termico azionava due generatori elettrici la cui potenza elettrica alimentava due motori elettrici collegati ai due assi motori dei cingoli.

Le escursioni proposte dunque sono state ideate “a difficoltà crescente”: l’impegno richiesto aumenta gradualmente di volta in volta. A guidare i gruppi, un maestro Mtb e un accompagnatore, entrambi accreditati Ami (Associazione Mountainbike Italia): Alberto Giassi di Trieste e Mario Fabretto di Turriaco (da contattare per informazioni e prenotazioni: 3347475632 ). Il primo appuntamento della stagione è per il 17 aprile: un’escursione semplice sul Carso isontino, di circa 20 chilometri, con partenza dal Centro Visite di Pietrarossa (Monfalcone).

Lascia un commento