Leopard 2 Mbt

Con MBT anche mettendo solo 10 turni, mappe mini e poche unità, ci si metterebbe troppo. Ogni singola battaglia durerebbe dalle 2 alle 6 settimane. E in una campagna di battaglie ce ne sono parecchie. L presto gli half track, distribuiti dagli americani a tutti i propri alleati anche a seguito del Piano Marshall, vennero sostituiti da veicoli più adeguati alla guerra di movimento. Subito dopo la guerra ci furono vari tipi di APC, l (non usato), la M75, e la M59. Dopo, gli statunitensi svilupparono un mezzo relativamente rivoluzionario: l Questo era completamente cingolato per avere una mobilita paragonabile a quella degli MBT che dovevano accompagnare, a differenza degli half track, le truppe trasportate erano protette anche dall (se tenevano chiusi i portelloni superiori), era dotato di portellone posteriore per rapidi sbarchi/reimbarchi dei fanti, essendo un mezzo leggero (era realizzato in alluminio, compresa la corazzatura) era anfibio senza preparazione ed infine, essendo anche relativamente economico, poteva essere prodotto in grandi quantita Tale mezzo costitui la dotazione standard di ogni unità di fanteria meccanizzata di ogni paese aderente alla NATO con due eccezioni: Francia e Germania, le quali svilupparono ciascuna un proprio mezzo specifico..

I cugini d’oltralpe ritennero che uno fosse più che sufficiente. Solo sul finire della guerra concesse altri cinque carri Renault mentre la Fiat si era attivata producendo due modelli di un carro denominato Fiat 2000. Il mezzo, progettato e costruito in poco tempo, pesava una quarantina di tonnellate ed era azionato da ben dieci uomini di equipaggio.

Ragazzi sto iniziando a guardarmi in giro per un prossimo upgrade all frenante della mia Rocco 160cv in quanto penso che prima di dedicarmi alla preparazione del motore siano necessari un assetto ed un impianto frenante non esagerato, ma che permetta di rimanere in sicurezza anche dopo qualche giro in pista. Preferisco prima preparare la carrozza e poi pensare ai cavalli Scarto a priori i vari kit Brembo, AP, Mov D2, Tarox perchè costano davvero troppo l le idee sono ben chiare, mentre per l frenante ho valutato varie proposte senza ancora decidere fermamente a quale puntare. La potenza frenante è già buona con l di serie, ma mancano prontezza e soprattutto resistenza (valutato dopo qualche bel giro di tornanti), ma d questi sono i problemi di tutti gli impianti stock con pinze monopompante e flottanti.

Si segnale come, in questa età, le prestazioni cognitive e le dinamiche emozionali siano intrecciate, al punto tale che i gradi di competenza nella percezione e nell’elaborazione delle informazioni risentono, oltre che della corretta elaborazione delle informazioni, dell’investimento motivazionale, delle aspettative, delle esperienze di successo e di insuccesso, della individuazione di senso e di significato condiviso delle proprie azioni. Tali fattori rendono i processi attentivi meno lineari e meno ‘sequenziali’ di come vengono proposti e il lavoro dell’allenatore più centrato sulle strategie cognitive del bambino. In tale prospettiva (nella seconda parte) si affronta il rapporto fra attenzione ed errore, esemplificando attraverso l’analisi di errori ricorrenti nella pallacanestro, il legame con il processo di selezione ed elaborazione delle informazioni e prospettando delle ipotesi di intervento..

Lascia un commento