Arjun Mbt Mk-1 Tank

Soprattutto perché si trattava di una soluzione così estremamente specifica, ed inerentemente difensiva, mirata a risolvere una problematica del tutto unica di quel particolare paese. Proprio per questo, nonostante l’avanzare delle generazioni, il carro è rimasto in servizio fino 1997, potendo godere di diversi aggiornamenti tecnologici, prima di essere definitivamente sostituito dallo Stridsvagn 122, un perfezionamento ulteriore del notevole carro tedesco Leopard 2A5. Che lezione possiamo trarre, dunque, dall’invenzione di uno strumento bellico pensato per l’impiego in una specifica guerra, di un particolare e singolo momento della storia? Che esso non verrà quasi mai, in alcun modo, impiegato.

C’è un poeta importante per ogni generazione, in loggia fa la sua lettura anche Mario Santagostini, tra i migliori poeti della linea lombarda e a Pordenone legge da “Felicità senza soggetto” (Mondadori). La generazione ’60 è rappresentata invece da Antonio Riccardi, già edito da Garzanti con due rilevanti raccolte (da una delle quali, ricordiamolo, i Baustelle hanno tratto dei testi per le loro canzoni). Alla kermesse Riccardi ha presentato “Cosmo più servizi” (Sellerio), che non è una silloge in versi ma dei versi ha l’esattezza linguistica, il passo preciso di una narrativa che, si capisce, viene proprio da lì, dalla poesia.

The shoe does manage to add some modern day twists though, as Dynamic Flywire nike free run customize appears in the form of thick, bolstered elastic chords on the side panel. A Nike free outsole adds the signature lightweight yet flexible ride that comes with the technology as well. The latest Nike Free Flyknit Chukka features a tonal Midnight Fog with an array of grey shades accented nike free trainer 5.0 by Bright Crimson on the heel and Dynamic Flywire support.

In Toscana, previsioni e strategie delle aziende di igiene urbana e di gestione dei rifiuti stimano di dedicare, tra gli investimenti all? impiantistica e ai servizi per la gestione dei rifiuti da effettuare da oggi al 2008, 490,63 milioni di euro all?incenerimento che sono la gran parte delle risorse per la gestione dei rifiuti. Questi numeri evidenziano come l?incenerimento sia assunto come modo principale di trattamento dei rifiuti ed entrano in aperta contraddizione con quanto affermato dall? assessore all? ambiente della regione Toscana che intende raggiungere entro il 2010, il 15% di riduzione dei rifiuti e il 55% di raccolte differenziate, orientandosi così decisamente verso la strategia del riutilizzo e del riciclaggio. Chiediamo al presidente delle giunta regionale Claudio Martini: qual?è la strada scelta dalla regione Toscana?.

Lascia un commento